25 febbraio – Antonella, la “guida” nel Paleolitico

Cercatrice di tesori, la Storia la sua compagna di vita. Scoprirla per raccontarla. Antonella Minelli cerca le origini dell’uomo nei campi di ricerca archeologica. Le sue ricerche sono cominciate a Isernia nel sito paleolitico, uno dei siti preistorici più noti in Italia, dove sono stati trovati resti umani di 580mila anni fa. Minelli è il “propulsore” del Museo del Paleolitico di Isernia.

Cerca la Storia e la svela. Insieme agli ex studenti universitari (oltre a fare ricerche insegna) e alle sue colleghe archeologhe porta avanti nel Museo del paleolitico il lavoro di didattica e divulgazione attraverso l’associazione, Me.mo Cantieri culturali.

Il Museo è un esempio e un luogo di conoscenza: grande contenitore di storia e interattività con il visitatore; è possibile all’interno di grandi sale immergersi nel fascino del passato, cogliendone le peculiarità attraverso ricostruzioni a grandezza naturale di ambienti preistorici, fatti di capanne, grotte e di specie umane che hanno caratterizzato la nostra evoluzione. Ancor più significativo è l’approccio multimediale alla conoscenza dell’importante sito preistorico di Isernia La Pineta di 600mila anni fa, di cui è possibile vedere direttamente il luogo originario della scoperta e i resti fossili di animali preistorici, (bisonti, rinoceronti, elefanti e ippopotami), resti delle strategie di caccia dell’uomo preistorico.

Un viaggio nel tempo. Vero e affascinante.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *